The Miami Herald: MotionPoint
 
14 novembre 2013

The Miami Herald: MotionPoint

 

di Joseph A. Mann Jr.

josephmannjr@gmail.com

Quando Best Buy ha voluto attirare più acquirenti sui suoi siti web in lingua spagnola negli Stati Uniti e in Messico, si è rivolto a MotionPoint Corp., un'azienda tecnologica di Coconut Creek.

Quando Amtrak ha deciso di creare un sito web statunitense in tedesco per servire il grande flusso di turisti tedeschi che amano viaggiare in treno e pianificare il viaggio in anticipo, ha contattato MotionPoint.

E quando Abercrombie & Fitch era insoddisfatta delle prestazioni dei suoi siti web in Germania, Francia, Spagna e Italia, ha firmato un contratto con MotionPoint.

In tutti e tre i casi, le aziende hanno registrato sensibili aumenti nelle vendite online, come afferma MotionPoint.

MotionPoint, fondata nel 2000 da tre imprenditori, ricorre a personale specializzato e a una tecnologia proprietaria per tradurre i siti web dei clienti in altre lingue, personalizzarli in modo da attirare i mercati locali, destare l'interesse dei potenziali clienti e contribuire all'incremento delle vendite online.

"Sebbene la traduzione di contenuti sia un aspetto importante della nostra attività, essa rappresenta una parte relativamente piccola della fornitura di un sito web funzionante nelle altre lingue", ha affermato Chuck Whiteman, vicepresidente senior del servizio clienti di MotionPoint. "Per esperienza, abbiamo la certezza che un sito genererà entrate tre volte maggiori dopo l'applicazione delle nostre tecnologie e tecniche di ottimizzazione. Siamo un'azienda davvero tecnologica, un grande motore di personalizzazione".

L'azienda gestisce la traduzione di molti siti web per i suoi clienti, un compito già di per sé difficile, e ha dichiarato di fornire un valore aggiunto con l'ottimizzazione dei siti web e l'incremento delle vendite online.

L'azienda, fondata nel 2000, inizialmente era costituita da quattro persone: tre cofondatori e un web developer. I cofondatori erano Will Fleming, presidente e amministratore delegato, Adam Rubenstein, responsabile operativo (COO) e Enrique Travieso, responsabile della tecnologia (CTO). I tre esordirono negli anni '90 con un'attività di successo che si occupava di carte telefoniche internazionali prepagate, in seguito venduta. Dopodiché iniziarono a sviluppare il concetto di "brochure virtuale", una brochure informativa sui prodotti online, offerta in diverse lingue a importanti siti web di vendita al dettaglio. Il primo cliente delle brochure fu Sears, che fu anche il primo a usufruire del servizio di ottimizzazione di siti web.

"La nostra idea di brochure virtuale non decollò" ha aggiunto Fleming, "ma ascoltare attentamente i clienti e i potenziali clienti ci ha consentito di identificare, comprendere e infine risolvere un grande bisogno insoddisfatto: l'integrazione IT lato cliente della traduzione dei siti web, in modo che questi ultimi possano fornire facilmente le informazioni nelle lingue parlate dai clienti".

Mano a mano che l'azienda cresceva, però, i partner individuarono un'altra opportunità: l'ottimizzazione dei siti web. "Ora siamo in grado di offrire molto di più della traduzione di siti web" ha puntualizzato Fleming. "Offriamo globalizzazione, localizzazione e ottimizzazione dei siti per ciascun mercato, in modo che i clienti possano ottenere un vero successo commerciale in ogni mercato. Vantiamo un'esperienza unica in questo".

Dalla sua fondazione, l'azienda è cresciuta rapidamente e oggi conta più di 800 clienti, tra cui Delta Airlines, Florida Lottery, Victoria’s Secret, J.P. Morgan Chase, The American Heart Association, Citibank, Tylenol, Humana, KFC, La Quinta, Sears, Best Buy, Amtrak e Abercrombie & Fitch.

MotionPoint ora dispone di circa 200 dipendenti che rappresentano circa 40 Paesi, esclusi i collaboratori esterni che operano all'estero. Il suo organico è costituito da sviluppatori software, ingegneri web, esperti di controllo qualità, supporto tecnico-informatico, responsabili del portafoglio clienti, revisori e correttori di bozze, oltre al personale commerciale e amministrativo.

Per venire incontro all'aumento della domanda dei propri servizi, lo scorso anno l'azienda ha assunto 50 nuovi dipendenti e prevede di assumerne altri 50 nel 2013. Inoltre, lo spazio per gli uffici è aumentato da 12.000 piedi quadrati agli attuali 36.000 piedi quadrati in due edifici a Coconut Creek. Nel 2012, MotionPoint ha aiutato i suoi clienti a realizzare più di 150 siti web e quest'anno le previsioni si aggirano tra i 150 e i 170 siti web. Attualmente gestisce più di 1.000 siti web in tutto il mondo per i suoi clienti.

L'amministratore delegato Fleming ha affermato che il fatturato è stato in crescita per otto anni consecutivi e in attivo da oltre sei anni. Ha inoltre sottolineato che di recente l'azienda è apparsa per il sesto anno consecutivo nell'elenco Inc. 500/5000 delle aziende private in più rapida crescita negli Stati Uniti pubblicato dalla rivista Inc. Nonostante non abbia reso pubblici i dati economici, Inc. ha inserito MotionPoint al 3.183° posto su 5.000, affermando che le entrate dell'azienda relative al 2012 ammontavano a 33,4 milioni di dollari, con un aumento del 102% rispetto al 2009 (16,5 milioni di dollari).

Di che cosa si occupa effettivamente MotionPoint?

MotionPoint offre ai clienti un pacchetto di servizi altamente specializzati.

"Forniamo strumenti tecnologici in grado di rendere più efficiente il lavoro dei linguisti su un sito web" ha affermato l'amministratore delegato Fleming. "Forniamo una tecnologia che elimina l'enorme lavoro di integrazione IT da back-end da parte dei nostri clienti in mercati che richiedono lingue diverse dall'inglese e disponiamo di competenze e strumenti unici che ci consentono di localizzare e personalizzare i siti tradotti per ognuno dei mercati obiettivo".

Partendo da un cliente che desidera realizzare un nuovo sito web negli Stati Uniti (in spagnolo, per esempio) o in un altro Paese, il personale di MotionPoint si consulta con il cliente e redige un "glossario" dei termini legati a determinati prodotti, destinatari e mercati, compresi i termini per l'ottimizzazione dei motori di ricerca legati ai prodotti dell'azienda.

La traduzione dall'inglese verso qualsiasi lingua è realizzata dai traduttori professionisti di un'agenzia con sede a Miami, ProTranslating Inc., o di un altro partner di MotionPoint. Il processo di traduzione è complesso e deve riflettere le differenze regionali nel vocabolario utilizzato, assicurando di trasmettere in maniera precisa la voce e lo spirito di un particolare marchio. Ad esempio, lo spagnolo usato in un sito web negli Stati Uniti è diverso da quello usato in Spagna o in Argentina, e le parole e frasi idiomatiche americane devono essere tradotte o riscritte con cura in modo da risultare naturali in un'altra lingua.

Utilizzando la traduzione e il sito web in inglese del cliente, gli specialisti di MotionPoint preparano delle pagine web campione e chiedono ai clienti di fornire un feedback. Le pagine vengono esaminate dai revisori interni di MotionPoint, specializzati in una determinata linea di prodotti di un'azienda e dei suoi mercati, corrette e infine testate per garantirne la funzionalità. MotionPoint ricorre a programmi, specialisti IT ed esperti di un determinato Paese per prendere in considerazione le diverse convenzioni culturali, dare il giusto formato a date e orari, fornire il corretto orientamento del testo (per esempio, da destra verso sinistra) e convertire valute e unità di misura. Una volta che il nuovo sito web è stato esaminato approfonditamente da MotionPoint e dal cliente, è pronto per essere pubblicato online.

"In genere per l'intero processo sono necessari dai 60 ai 90 giorni" ha specificato Whiteman. Dopo il lancio del sito, MotionPoint aggiorna testi e grafiche. I grandi distributori, per esempio, solitamente pubblicano offerte speciali settimanali, che vanno tradotte e ripubblicate. Una volta che un sito importante è stato tradotto, MotionPoint può usare il suo database e la sua tecnologia per aggiornare o modificare rapidamente i siti.

Il servizio chiave di MotionPoint è, tuttavia, l'ottimizzazione dei siti web. Per esempio, nel 2011 Abercrombie & Fitch disponeva di diversi siti tradotti per mercati specifici (Germania, Francia, Spagna, Italia, Giappone e Cina) ma riteneva che fossero poco efficienti, come affermato da Whiteman.

Abercrombie & Fitch si è rivolto a MotionPoint per ottimizzare 16 siti e aggiungerne altri 11 in sei lingue a copertura di tre marchi. Nell'anno fiscale 2012, A&F ha registrato un incremento del 46% nelle vendite internazionali dirette al consumatore.

Com'è possibile?

MotionPoint avvia l'ottimizzazione di un sito web analizzando il sito o i siti del cliente attraverso la sua tecnologia e i suoi esperti per cercare di capirne l'andamento: monitoraggio del traffico, identificazione degli utenti, acquisto di campioni, analisi del mercato potenziale, ecc. In questo modo si assicura che il sito sia geolocalizzato, che abbia contenuti personalizzati in base al mercato locale e che sia attraente e accattivante per gli acquirenti locali.

Successivamente, MotionPoint utilizza diversi motori di ricerca per attirare gli acquirenti su ciascun sito da diversi mercati (ad esempio, per fare in modo che effettuando una ricerca di scarpe si possa vedere un annuncio pubblicitario di un cliente di MotionPoint), applica le best practice di marketing e organizza meeting aziendali per informare i clienti dei metodi migliori per entrare in contatto con i mercati multilingue online.

Un altro cliente di MotionPoint, JetBlue, collabora con l'azienda dal 2008.

"Offrono servizi di traduzione e ottimizzazione, principalmente per i nostri mercati statunitensi e latino-americani" ha affermato Maryssa Miller, direttore dell'e-commerce di JetBlue.

"Gli utenti di qualsiasi Paese possono accedere al nostro sito andando su hola.jetblue.com o cliccando sul link "Español" nel menu di navigazione del nostro sito in inglese jetblue.com" ha aggiunto.

"Utilizziamo il loro rilevatore di IP (site sniffer) spagnolo per presentare un pop-up di tramite agli utenti provenienti da siti spagnoli come Google.es, chiedendo loro se vogliono impostare il nostro sito spagnolo come predefinito. Gli Stati Uniti e l'America Latina hanno risposto positivamente al lavoro di ottimizzazione da noi svolto".

Il direttore dell'e-commerce ha osservato come alcune cifre suggeriscano che il traffico sulla versione spagnola del loro sito web sia cresciuto di oltre il 140%, ma ha anche notato che una parte potrebbe essere dovuta a clienti che scelgono un sito migliore per conto proprio.

"Numerose aziende sostengono di fornire servizi equivalenti, soprattutto a livello di traduzione" ha affermato Miller. "Ma MotionPoint ci offre molto più di una semplice traduzione. Puntano davvero a ottimizzare le prestazioni del sito in altri mercati".

 

Chi è MotionPoint

MotionPoint aiuta i marchi a crescere attirando nuovi clienti in tutto il mondo.

La piattaforma pronta all'uso di MotionPoint, il servizio di traduzione di siti web più efficace al mondo, combina tecnologia innovativa, big data, traduzioni di qualità e una profonda conoscenza del marketing internazionale. L'approccio di MotionPoint garantisce la qualità, la sicurezza e la scalabilità necessarie per avere successo in un mercato globale sempre più competitivo, sia online che offline.

 

La piattaforma di globalizzazione leader nel mondo per le aziende

Contattaci