E-Commerce

Il vicepresidente senior di MotionPoint illustra le problematiche dell'e-commerce con Multichannel Merchant

Avviare siti e-commerce nei mercati internazionali è un'opportunità di crescita importante. Tuttavia, le aziende dovrebbero essere consapevoli delle insidie connesse, scrive uno dei responsabili MotionPoint.

Avatar di MotionPoint
MotionPoint

25 settembre 2015

LETTURA 1 MIN

Per i rivenditori, lo sfruttamento dell'e-commerce per espandersi nei mercati internazionali è un'opportunità di crescita importante. Tuttavia, prima di "diventare globali", le aziende dovrebbero essere consapevoli delle diverse insidie, come scrive Charles Whiteman in un articolo recente di Multichannel Merchant.

Whiteman, vicepresidente senior del servizio clienti di MotionPoint, ha condiviso quattro problematiche comuni (insieme a suggerimenti su come risolverle), in modo che le aziende possano dedicarsi a ciò che sanno fare meglio: attirare nuovi clienti e vendere prodotti.

La posta in gioco è alta: l'e-commerce B2C sta per raggiungere i 2,3 mila miliardi di dollari nel 2018, ma quasi il 60% dei consumatori globali passa più tempo sui siti disponibili nella propria lingua che su quelli in inglese, mentre alcuni clienti boicottano del tutto i siti web in inglese. Localizzare i siti è fondamentale.

Scopri come solcare questo mare pieno di insidie per generare più redditi a livello internazionale con Multichannel Merchant.

Continua a imparare

Presentiamo qui alcune informazioni attinenti che potrebbero interessarti