Sta arrivando l'indicizzazione mobile-first. I tuoi siti internazionali sono pronti?

A breve Google darà la priorità ai contenuti dei siti accessibili da dispositivi mobili nei risultati delle ricerche. Scopri perché adattarsi a questo cambiamento è vantaggioso per il tuo e-business globale.

Avatar di Chris Hutchins
Chris Hutchins

15 novembre 2016

LETTURA 4 MIN

All'inizio di questo mese, Google ha annunciato di aver cominciato a effettuare esperimenti per presentare contenuti "mobile-first" in maniera preferenziale nei risultati della ricerca. Si tratta di un grande impegno, dal momento che influisce su come le aziende dovrebbero dare priorità ai contenuti online mobile-friendly - in particolar modo nei mercati globali - negli anni futuri.

Cos'è che sta migliorando questo cambiamento? Dal momento che molte persone fanno ricerche web utilizzando i loro dispositivi, Google sta adattando, riducendo lentamente, l'importanza dei risultati dei siti web da desktop, e sta aumentando l'importanza dei contenuti e delle pagine mobile-friendly. Ciò porterà a dei risultati di gran lunga più utili per molti, afferma Google.

La ricerca di giganti algoritmi porterà "ad utilizzare primariamente la versione mobile dei contenuti di un sito per posizionare le pagine da quel sito," ha affermato l'azienda, "per capire i data strutturati e come mostrare snippet da quelle pagine nei nostri risultati".

Traduzione? Il consumo e il commercio di contenuti mobile-first sono il futuro. (Puoi avere ulteriori informazioni sulla svolta di Google e le raccomandazioni che ha per operatori di siti web, presso il Webmaster Central Blog dell'azienda .)

Google insiste sul fatto che è nello stadio iniziale di questo processo e sta dando priorità a una "grande esperienza dell'utente". Ma le aziende non dovrebbero aspettare che Google implementi queste trasformazioni per abbracciare le best practice mobile-first.

Si tratta di un qualcosa particolarmente importante per le aziende che sono interessate a mettersi al servizio di consumatori online nei mercati internazionali.

I consumatori Globali sono i consumatori Mobile

Il numero mondiale di utenti di smartphone è al momento in aumento. Nel2018, il numero di smartphone globale complessivamente dovrebbe raggiungere più di un terzo. Per la fine del 2016, sei dei 10 mercati di smartphone più ampi diventeranno dei mercati emergenti. Come si può ben vedere, è molto più semplice ed economico implementare reti cellulari che connessioni di rete fissa.

Sempre più, ciò significa che il web mobile non è solo il modo principale in cui molti consumatori globali accedono a Internet, ma è l'unico modo.

Le aziende che non riescono a servire clienti globali con esperienze ottimizzate per i dispositivi mobili (nelle lingue di preferenza di quei clienti) si lasceranno scappare una grande occasione, soprattutto nei mercati il cui primo canale è il telefono cellulare. Esaminiamo alcuni di questi mercati fiorenti: il Vietnam, il terzo mercato di smartphone in più rapida crescita al mondo, ha registrato una crescita del 25% nel 2015. Lì le vendite di e-commerce attraverso dispositivo mobile stanno superando l'e-commerce tradizionale di tre a uno.

Lo scorso anno, la Cina ha supportato 574,2 milioni di utenti di smartphone. Gli esperti prevedono che il numero crescerà fino a 624,7 milioni entro la fine dell'anno. Entro il 2018, il numero dovrebbe raggiungere i 700 milioni. La Cina rappresenta il più grande mercato al mondo il cui primo canale è il settore mobile, ma la sua penetrazione nel mondo degli smartphone è ancora relativamente bassa. Le opportunità abbondano. Anche i mercati in America Latina stanno crescendo. Di recente abbiamo analizzato il traffico mobile proveniente dai siti web di vendita al dettaglio in lingua spagnola in cui operiamo. Sta crescendo di mese in mese. Inoltre, i valori medi degli ordini (AOV) sono piuttosto alti per alcuni rivenditori: $143 per il Messico, $195 per l'Argentina, $186 per il Venezuela.

I mercati verticali, come i viaggi, hanno registrato aumenti rivoluzionari nel numero di clienti il cui primo canale è il telefono cellulare. Di nuovo, in base ai dati raccolti dai siti web tradotti di aziende del settore turistico-alberghiero operanti nei mercati globali, le prenotazioni da dispositivi mobili sono aumentate di circa il 1.700% tra il 2011 e il 2015. Negli ultimi 18 mesi, il traffico di siti desktop è diminuito, mentre il traffico su dispositivi mobili è cresciuto. Abbiamo visto che l'AOV da dispositivi mobili è anche leggermente superiore sui dispositivi mobili.

I siti globali soltanto desktop pongono dei rischi

C'è un'altra ragione fondamentale per cui le aziende in espansione dovrebbero creare esperienze online ottimizzate per i dispositivi mobili per i clienti globali. Abbiamo scoperto che i siti web internazionali tradotti possono essere maggiormente influenzati dalle mosse incentrate sui dispositivi mobili di Google rispetto ai siti web in inglese americano.

Abbiamo assistito a questo in prima persona lo scorso anno, quando Google ha aggiornato il suo algoritmo per classificare in modo preferenziale il contenuto di siti mobili. Per gli utenti che utilizzano la ricerca di Google sui propri dispositivi mobili, questo "Aggiornamento mobile-friendly" ha classificato i siti web mobili e ottimizzati per i dispositivi mobili in posizioni più elevate nei risultati di ricerca rispetto ai siti desktop. Ciò ha significato che se una pagina web fosse rimasta ottimizzata per i grandi schermi, avrebbe visto una "significativa discesa di posizione nei risultati di ricerca dei dispositivi mobili". Caspita!

Ed è così che ha funzionato per i siti web che hanno ignorato gli avvertimenti di Google. Giorni dopo la distribuzione dell'Aggiornamento mobile-friendly, importanti marchi, come NBC Sports, e siti ad alto coinvolgimento, come Reddit, hanno registrato un calo del traffico mobile di oltre il 25%.

Anche i siti web di proprietà dei clienti di MotionPoint hanno sofferto. In effetti, abbiamo notato che l'aggiornamento ha influito sul traffico dei siti web mobili internazionali in modo più significativo rispetto ai siti web in inglese americano dei nostri clienti.

Esaminando le prestazioni di 40 siti web tradotti (che rappresentano più di una mezza dozzina di settori al servizio di più di una dozzina di mercati globali in quasi 10 lingue), abbiamo notato che le aziende che non hanno prestato attenzione agli avvertimenti di Google in merito all'adozione delle best practice mobile-friendly hanno subito una diminuzione dell'impressione sui dispositivi mobili di una media del 36%. Le aziende che hanno prestato attenzione ad alcune delle raccomandazioni di Google, ma non tutte, hanno registrato un calo di circa il 28%. Questi cali erano superiori ai cali medi osservati in molti siti in inglese americano.

Questi brutali tassi di abbandono non sono stati registrati dai clienti di MotionPoint che hanno adottato le pratiche di progettazione mobile-friendly. Per questi siti, le impressioni sui dispositivi mobili sono salite alle stelle. Alcuni hanno registrato aumenti delle impressioni di oltre il 40%.

Il messaggio è chiaro

Le versioni desktop dei siti web internazionali tradotti possono essere più suscettibili agli effetti punitivi degli aggiornamenti degli algoritmi mobile-friendly di Google rispetto ai siti nazionali. Ora più che mai, le aziende devono adattarsi a un innegabile futuro mobile-first e offrire adeguate esperienze online ai consumatori nei mercati globali.

Vuoi saperne di più su come l'imminente iniziativa di indicizzazione mobile-first di Google può avere un impatto sul tuo business online nei mercati internazionali? Contattaci. I nostri analisti e tecnologi possono fornire approfondimenti per rendere il tuo futuro mobile-first in questi mercati un'esperienza positiva e redditizia.

Avatar di Chris Hutchins
Chris Hutchins

15 novembre 2016

LETTURA 4 MIN