Secondo un analista, l'e-commerce in Messico sta per "arrivare a una svolta"
 
Avatar di Chris HutchinsDi: Chris Hutchins
04 giugno 2015

Secondo un analista, l'e-commerce in Messico sta per "arrivare a una svolta"

Lo spazio e-commerce del Messico è in crescita e i marchi statunitensi si stanno espandendo a livello locale conquistando nuovi clienti. La nostra analisi esclusiva rivela che i messicani spendono molto di più degli ispanici statunitensi.

 

Le aziende che intendono espandersi nei mercati online emergenti dovrebbero leggere questa interessante intervista, pubblicata la scorsa settimana su Forbes.com. David Bernando, esperto messicano di e-commerce, ha condiviso informazioni preziose sul nascente mercato online messicano e sulla sua propensione alla crescita.

"Il mercato dell'e-commerce in Messico sta diventando rapidamente uno dei settori in maggiore crescita del Paese", ha rivelato Bernardo al giornalista di Forbes Nathaniel Parish Flannery. "Sebbene sia ancora ai primordi, questo mercato ha un potenziale molto elevato", ha aggiunto.

Le stime attuali suggeriscono che le vendite online rappresentano circa l'1% di tutte le vendite al dettaglio in Messico (in confronto, le vendite di e-commerce negli Stati Uniti rappresentano circa il 10% di tutte le vendite al dettaglio, mentre in Brasile l'e-commerce rappresenta circa il 4%). Tuttavia, questo divario è destinato a ridursi.

"Credo che nei prossimi 24 mesi assisteremo a una svolta in termini di crescita", ha detto Bernardo.

Il motivo è che il Messico ha un PIL pro capite superiore del 30% rispetto a quello del Brasile (la seconda economia di punta in America Latina), ha spiegato Bernardo. Inoltre è più semplice fare affari in Messico che in qualsiasi altro Paese latino-americano. Anche la penetrazione degli smartphone è la più alta di tutta l'America Latina.

Per tutte queste ragioni "molte persone stanno iniziando a usare Internet più spesso", ha aggiunto Bernardo. "Per diverse aziende di e-commerce, più del 30% degli acquisti avviene già mediante dispositivo mobile".

Tutto questo ha portato a investimenti significativi nell'e-commerce da parte di leader del settore come Amazon, Best Buy e Walmart. Altre aziende quali Lowe's, Home Depot e OfficeMax si sono mosse in ritardo, ma stanno facendo chiari progressi.

Bernardo ha affermato che, l'anno scorso, le vendite online di molte aziende hanno persino superato i 100 milioni di dollari.

Anche i rivenditori messicani stanno prendendo atto della situazione. Catene di grandi magazzini come Liverpool ed El Palacio de Hierro "hanno iniziato a prendere l'e-commerce più seriamente", ha continuato. Bernardo ha anche citato Linio, una piattaforma online simile ad Amazon con sede a Città del Messico, come esempio di crescita e interesse.

Secondo Bernardo, anche il settore dei viaggi è cresciuto. Il sito di prenotazioni Despegar e compagnie aeree quali Aeromexico e Interjet hanno osservato "alti livelli di vendite" online.

In questo mercato, però, non mancano le insidie. Il Messico sta affrontando una carenza di personale locale adeguatamente formato nel campo dell'e-commerce e dello sviluppo IT. Inoltre, Bernardo ritiene che i siti di e-commerce creati e gestiti localmente siano carenti sotto il profilo della raffinatezza e dello stile rispetto ai negozi online statunitensi.

Le nostre osservazioni sul mercato messicano, sugli utenti che navigano su Internet e sulle crescenti opportunità di espansione per le aziende statunitensi e internazionali sono in linea con quelle di Bernardo. Siamo pienamente d'accordo con quanto ha riferito a Forbes: "chiaramente, sono molte le opportunità per i rivenditori statunitensi che intendono avventurarsi in Messico".

Mettiamo però in discussione un suo commento durante l'intervista.

Il consulente di Città del Messico ritiene che per le aziende statunitensi sia un imperativo "comprendere le peculiarità locali e le differenze culturali" del mercato messicano e suggerisce di stringere una stretta collaborazione con le aziende messicane per garantire la riuscita dei progetti.

"L'accesso al mercato dell'e-commerce messicano dovrebbe avvenire tramite un'alleanza tra americani e partner locali qualificati", ha spiegato.

Noi la vediamo diversamente. Grazie a 15 anni di leadership nel campo della localizzazione e dell'ottimizzazione dei siti web, disponiamo di informazioni a cui le altre aziende non hanno accesso. Pur ritenendo che le localizzazioni risonanti possano favorire l'espansione in nuovi mercati come quello messicano, il segreto del successo non è di tipo culturale.

Il punto di vista di MotionPoint

La nostra analisi indica che i messicani navigano e acquistano online già molto più di quanto pensino gli esperti delle vendite. Ironicamente, il primo ostacolo che scoraggia i messicani dal passare più tempo e spendere più denaro sui siti sono gli stessi rivenditori.

MotionPoint lavora con centinaia di aziende in decine di settori, offrendo servizi di traduzione di siti web dall'inglese (la lingua del mercato generale) in altre lingue. Inoltre ottimizza tali contenuti per ottenere i massimi livelli di coinvolgimento e conversione.

Di recente abbiamo analizzato i dati relativi a traffico, coinvolgimento e ricavi di quasi 500 siti web di lingua spagnola che gestiamo quotidianamente. La maggior parte di questi siti consente ai clienti di entrare in contatto con ispanici statunitensi che parlano lo spagnolo.

Tuttavia, la nostra analisi mostra che queste aziende stanno beneficiando anche del comportamento e degli acquisti online dei messicani. E questo senza alcun sforzo significativo per compensare le differenze culturali tra ispanici statunitensi e messicani.

In base alla nostra ricerca su quasi 500 siti statunitensi in lingua spagnola, le visite di residenti in Messico rappresenta circa il 13% del traffico internazionale sugli stessi siti. Tuttavia, se si esclude il traffico da parte di altri Paesi di lingua spagnola, il Messico rappresenta quasi il 40% del traffico sui siti statunitensi per ispanofoni (il resto, naturalmente, proviene dall'interno dei confini statunitensi).

Si tratta di un'enorme opportunità, soprattutto se si prende in considerazione il coinvolgimento sui siti di e-commerce. Le visite dal Messico rappresentano il 15% di tutto il traffico sui siti di e-commerce statunitensi in lingua spagnola gestiti da MotionPoint. E se si escludono gli altri Paesi ispanofoni, le visite da questo Paese salgono a oltre il 50%.

La correlazione è chiara: le aziende statunitensi che lanciano siti web in spagnolo si rivolgono a un pubblico ben più ampio dei soli ispanofoni statunitensi, e i messicani sono chiaramente partecipi e inclini ad acquistare. Abbiamo segnalato questa tendenza di recente, evidenziando che i siti statunitensi in spagnolo sono strumenti importanti per generare transazioni in America Latina.

Confrontando il valore medio degli ordini tra acquirenti ispanici statunitensi e acquirenti messicani, abbiamo fatto anche un'altra scoperta. Da anni sappiamo che i primi spendono il 18% in più per ordine rispetto alla media statunitense. Tuttavia, i messicani spendono il 93% in più in termini di valore medio dell'ordine rispetto agli ispanici statunitensi.

Se il coinvolgimento dei messicani è già così alto sui siti statunitensi ispanofoni, perché non se ne accorgono più rivenditori? Alla fine, la quantità degli ordini potrebbe essere molto più elevata. I tassi di conversione sono più bassi di quasi il 40% rispetto a quelli relativi agli ispanici che risiedono negli Stati Uniti.

Ancora una volta, la nostra ricerca indica che questo non è un problema di ordine culturale o linguistico. Si tratta piuttosto di un problema di logistica.

Prevedibilmente, la maggior parte dei siti statunitensi per spagnoli non è ottimizzata per gli acquirenti messicani. I problemi che questi devono affrontare comprendono:

  1. Opzioni di pagamento locali non supportate
  2. Strumenti di conversione della valuta non disponibili sul sito
  3. Carte di credito bloccate automaticamente da alcuni software per carrelli degli acquisti
  4. Mancanza delle opzioni di spedizione in Messico

Queste e altre problematiche rappresentano grandi ostacoli per consumatori che altrimenti sarebbero interessati e si traducono in vendite mancate per le aziende statunitensi.

Tuttavia sono facilmente risolvibili, purché le aziende scelgano il partner giusto con cui collaborare alla localizzazione dei siti web. MotionPoint, ad esempio, offre una soluzione pronta all'uso che risolve con efficacia la maggior parte di queste problematiche.

Con sforzi e investimenti decisamente inferiori a quelli che sarebbero necessari per lanciare siti localizzati insieme a fornitori di servizi e strateghi locali, le aziende statunitensi possono offrire i propri servizi (spedizione inclusa) a un mercato in continua espansione come quello messicano, oltre al mercato degli ispanofoni statunitensi e a tutta l'America Latina, attraverso un unico sito web in lingua spagnola.

Come ha affermato Bernardo nell'intervista a Forbes: "È una questione di prospettiva", e poi ha aggiunto "Il mercato è molto lontano dall'essere saturo, perciò le opportunità sono molte. Questa situazione non durerà a lungo".

"Saranno molte le aziende che, nel giro di pochi anni, dovranno pentirsi di non essersi garantite prima un accesso al mercato messicano", ha concluso.

Se la tua organizzazione sta esplorando le possibilità di espansione in Messico, contattaci. Il nostro team gestisce centinaia di siti in lingua spagnola e impiega una fonte inesauribile di migliori pratiche per aiutarti a entrare in contatto con questo e altri mercati in crescita dell'America Latina.

 

Chris Hutchins

Specialista in comunicazioni di marketing

Chris Hutchins helps produce MotionPoint's marketing and sales materials.

 

Chi è MotionPoint

MotionPoint aiuta i marchi a crescere attirando nuovi clienti in tutto il mondo.

La piattaforma pronta all'uso di MotionPoint, il servizio di traduzione di siti web più efficace al mondo, combina tecnologia innovativa, big data, traduzioni di qualità e una profonda conoscenza del marketing internazionale. L'approccio di MotionPoint garantisce la qualità, la sicurezza e la scalabilità necessarie per avere successo in un mercato globale sempre più competitivo, sia online che offline.

 

La piattaforma di globalizzazione leader nel mondo per le aziende

Contattaci