Una traduzione incompleta degli elementi multimediali può danneggiare il tuo marchio globale online

Conoscere le best practice può aiutarti a scegliere la soluzione migliore per tradurre i contenuti multimediali del tuo sito web.

Avatar Craig Witt
Craig Witt

26 ottobre 2017

LETTURA 3 MIN

I contenuti multimediali localizzati giocano un ruolo importante nel web design, nel marketing digitale e nell'e-commerce. In effetti, è la prima cosa che vedono i tuoi clienti globali quando visitano i tuoi siti web multilingue.

Ma delle soluzioni superficiali per la traduzione di siti web non sono quasi mai, o mai, in grado di tradurre questi contenuti dall'importanza fondamentale. Questo può minare istantaneamente la credibilità del tuo marchio. I contenuti che sono spesso tralasciati da queste "soluzioni" includono:

  • Immagini (grafiche con testo integrato)
  • video.
  • Applicazioni interattive
  • PDF
  • altro

Se si ignorano questi elementi fondamentali, si finisce per creare un'esperienza online in una sorta di lingua mista, che fa sentire i clienti frustrati e mette a repentaglio il marchio.

Qual è la posta in gioco?

Le risorse multimediali non tradotte comunicano un messaggio sbagliato ai tuoi clienti internazionali. Fondamentalmente suggeriscono che per l'azienda non vale la pena investire in un'esperienza coinvolgente con una traduzione completa per il loro mercato. È una strategia controproducente.

Per i clienti si tratta di una mancanza di rispetto, che non verrà presa alla leggera.

La maggior parte abbandonerà il sito. Alcuni non lo visiteranno mai più. Nessun marchio può permettersi di perdere clienti, soprattutto nei primi giorni in cui serve un mercato.

Come individuare le soluzioni incomplete

Quali soluzioni per la traduzione di siti web sono all'altezza? Vi sono alcuni metodi per scoprire se una soluzione per la traduzione è inadeguata. Prima di firmare sulla linea tratteggiata, scopri se il fornitore è carente sotto uno o più dei seguenti punti di vista:

  • disponibilità di servizi di traduzione solo per il testo del sito, e non per gli elementi multimediali;
  • incapacità di individuare qualsiasi risorsa multimediale traducibile;
  • separazione di testo ed elementi multimediali per la traduzione (non si tratta di una best practice, in quanto i traduttori devono avere la possibilità di vedere come questi elementi interagiscono visivamente sulla pagina web);
  • identificazione delle immagini da tradurre senza alcun supporto alla traduzione o alle relative attività di produzione;
  • incapacità di tradurre le applicazioni interattive.

Best practice

Durante la scelta di una soluzione per la traduzione, decidi consapevolmente in base a queste best practice per il rilevamento dei contenuti, le immagini e molto altro:

Rilevamento dei contenuti

È fondamentale scegliere una soluzione che sia in grado non solo di riconoscere i contenuti multimediali traducibili, ma anche di inviare ogni risorsa ai traduttori e ai designer per la produzione.

Inoltre, non dovrebbe essere necessario comunicare al fornitore dove si trovano quei contenuti all'interno di un server o di un CMS. Le tecnologie di analisi dei contenuti e rilevamento delle modifiche del fornitore dovrebbero individuare automaticamente i contenuti nuovi o aggiornati e la loro ubicazione online.

Immagini

Chiedi al tuo fornitore alcuni esempi di immagini tradotte. Ogni copia dovrà essere in lingua, ma coerente con l'identità aziendale del marchio. Dovrà sembrare che l'immagine tradotta sia stata creata dall'ideatore della risorsa originale.

Dovrà inoltre essere contestualizzata a livello culturale, anche per quanto riguarda le persone raffigurate nelle foto, se necessario.

Un piccolo consiglio: non incorporare il testo nella grafica. Opta invece per la sovrapposizione nell'HTML.

È fondamentale che i tempi di consegna della traduzione siano brevi. Per la traduzione delle immagini, la best practice è un service level agreement di un giorno lavorativo.

Video

Chiedi al tuo fornitore di servizi di traduzione informazioni sulla sua esperienza nella localizzazione di video. I migliori fornitori sanno quando utilizzare i sottotitoli invece del doppiaggio.

E se hai l'esigenza di localizzare sottotitoli, cerca un fornitore competente nella creazione di sottotitoli caricati in modo dinamico, esterni al video digitale ma caricati quando inizia la riproduzione. Questi sottotitoli vengono visualizzati sullo schermo al momento giusto, e non è necessario incorporarli nel video.

Applicazioni interattive

I migliori fornitori sono in grado di analizzare i contenuti traducibili dal codice delle applicazioni interattive.

Non importa quale sia il linguaggio del codice, se AngularJS, JavaScript, JSON o altro: un'ottima tecnologia di analisi dei contenuti consente ai designer di localizzare queste esperienze con grande semplicità.

File di partenza

Il fornitore ti chiede di inviargli i file di partenza (ad esempio i PSD di Photoshop) da tradurre? Non dovrebbe essere necessario. Esistono tecnologie che permettono a designer competenti di localizzare queste risorse in modo relativamente semplice.

I migliori fornitori non chiedono mai di inviare i file di partenza per localizzare i contenuti multimediali.

La prima impressione è decisiva

Si dice che un'immagine valga più di mille parole, ma se la tua immagine presenta del testo non tradotto, per il cliente non vale nulla. Fai in modo che ogni parola, immagine e video resti impresso nella mente di chi scopre il tuo marchio per la prima volta. Proponi un'esperienza utente in lingua coinvolgente per aiutare la tua azienda a soddisfare le aspettative dei clienti e a garantire maggiore credibilità per il marchio.

Avatar Craig Witt
Craig Witt

26 ottobre 2017

LETTURA 3 MIN