Albergatori, ecco come tenere sotto controllo le parole chiave nei mercati globali

Scopri come il tuo marchio alberghiero può dominare una strategia SEO efficace per i propri siti web localizzati.

Avatar di Victoria Bloyer
Victoria Bloyer

13 marzo 2018

LETTURA 3 MIN

I siti web degli hotel sono come lo specchio delle strutture che rappresentano: finemente disegnati e in grado di attrarre gli ospiti in un ambiente comodo e accogliente. I copywriter degli albergatori sono in grado di produrre contenuti altamente descrittivi ed evocativi.

Ma quando si tratta di localizzare i siti web degli hotel per i clienti globali, quei contenuti creativi diventano un problema.

Il sito web del tuo hotel può venire tradotto magnificamente, ma senza la certezza che i tuoi clienti globali siano in grado di trovarlo.

Molte soluzioni di traduzione possono avere la capacità di catturare la spirito di tali contenuti complessi, ma raramente dispongono della tecnologia e competenza necessarie per implementare tale creatività nella strategia SEO internazionale di un hotel.

Ciò significa che il sito web del tuo hotel può venire tradotto magnificamente, ma senza la certezza che i tuoi clienti globali siano in grado di trovarlo.

Il problema SEO

Nel settore ricettivo, la traduzione dei contenuti rappresenta una sfida molto difficile. Per essere efficaci, le traduzioni devono essere accurate, adeguate e avere lo stesso tono evocativo e creativo dei contenuti del tuo sito principale. Questo riguarda anche i metadati e altri contenuti SEO nascosti.

La maggior parte degli approcci alla traduzione di siti web può avere la capacità di riprodurre lo stile unico del tuo marchio in molte lingue diverse, senza tuttavia sfruttare le opportunità SEO internazionali, ovvero i termini di ricerca che i clienti globali useranno per trovare le tue offerte.

Ricorda che è piuttosto improbabile che gli utenti globali, specialmente nei mercati in cui il tuo marchio è poco conosciuto, cerchino il tuo hotel digitando il nome. È molto più probabile che utilizzino dei termini di ricerca che riflettano il tipo di viaggio che vogliono fare o il tipo di hotel che preferiscono. ad esempio, "hotel economici a Madrid vicino al Museo del Prado" o "resort a Orlando con navetta per i parchi di divertimento".

I tuoi siti web devono essere accurati e creativi, ed estendersi anche ai metadati e ai contenuti SEO.

Solitamente, i fornitori di servizi di traduzione tradizionali non comprendono le migliori pratiche di SEO internazionali.

E cosa peggiore, spesso non sono nemmeno in grado di rilevare le risorse ricche di contenuti SEO del tuo sito (come i metadati) che devono essere tradotte per prime! Ciò significa che i tuoi contenuti non verranno visualizzati nei corrispondenti motori di ricerca regionali. In molti casi, queste soluzioni inaffidabili utilizzano traduttori inesperti o soluzioni di traduzione automatica che portano a localizzazioni inaccurate e superficiali. La tua descrizione altamente evocativa della vacanza perfetta viene sostituita da una descrizione approssimativa e poco attraente.

Questo ti impedirà di attrarre clienti globali oltre a non apportare alcun vantaggio in termini di SEO.

Al di là delle traduzioni sul sito, ci sono alcuni dati speciali nascosti, come i dati strutturati e tag "hreglang" che vengono utilizzati per migliorare l'ottimizzazione SEO e segnalare a Google che un sito è disponibile in più lingue. Localizzare questo materiale può aumentare la rilevanza e migliorare il posizionamento nei motori di ricerca; tuttavia, solo pochi fornitori di traduzioni di siti web sono in grado di farlo correttamente.

Sono davvero pochi i fornitori che sanno localizzare correttamente i dati strutturati e le informazioni "hreflang".

Infine, devi considerare l'altissimo tasso di adozione di smartphone nella maggior parte dei mercati globali. Gli utenti internazionali prenotano dai loro dispositivi mobili con una frequenza sempre maggiore. L'indice "mobile-first" implementato di recente da Google influisce su come il tuo sito web localizzato appare nei risultati di ricerca. E privilegia i siti web mobile-friendly. Ciò significa che è fondamentale tradurre anche i tuoi siti mobile o mobile-friendly.

Tuttavia, gran parte dei fornitori di servizi di traduzioni tradizionali non ha gli strumenti per farlo.

Fortunatamente, esiste una soluzione di traduzione di siti web completamente attrezzata per permettere agli albergatori di gestire le loro strategie SEO internazionali.

La soluzione SEO

La soluzione di traduzione basata su Proxy di MotionPoint è stata studiata per risolvere i problemi che gli albergatori devono affrontare online. La nostra tecnologia elimina i costi operativi e le complessità della traduzione di siti web ottimizzandoli per i motori di ricerca globali.

MotionPoint offre soluzioni e tecnologie di ottimizzazione che includono, in via non esaustiva:

  • traduttori esperti e competenti in grado di offrire traduzioni accurate e creative che rispecchino perfettamente lo stile del tuo marchio;
  • glossari e guide di stile utili a mantenere la coerenza linguistica nei diversi mercati sia al lancio che durante tutto il ciclo di vita del sito web;
  • traduzione di dati ricchi di parole chiave SEO, quali titoli di pagina e descrizioni, dati Open Graph e Twitter card;
  • mappe dei siti globali contenenti tag hreflang che informano Google che esistono versioni del tuo sito web in altre lingue;
  • tecnologia basata su Proxy e API necessarie per tradurre i contenuti ovunque appaiano, persino su servizi o motori di prenotazione di terze parti;
  • soluzione di traduzione semplice per il tuo sito web mobile-friendly che mantiene lo stile, la grafica e le funzioni del tuo sito principale;
  • localizzazioni, personalizzazioni e campagne per offrire promozioni uniche o utilizzare frasi tipiche regionali che attirano mercati specifichi.

Solo la soluzione di MotionPoint possiede la competenza e la tecnologia necessarie per garantirti che i clienti che cercano l'hotel dei loro sogni trovino il tuo marchio e il tuo sito web, indipendentemente dalla lingua che parlano.

Avatar di Victoria Bloyer
Victoria Bloyer

13 marzo 2018

LETTURA 3 MIN